Alfonso Signorini

Caro Alfonso Signorini,

Alfonso Signorini

le scrivo da Fukuoka, una città giapponese situata sulla costa settentrionale dell’isola di Kyūshū, e grande pressappoco quanto Milano. Lo dico subito, per onestà: vivo da molto tempo lontano dall’Italia, tra il Giappone e la Svezia, e devo ammettere di non sapere esattamente chi lei sia.  Tuttavia le scrivo, siccome nei giorni scorsi, grazie ad una sua intervista televisiva ritrasmessa in tutto il mondo, ho potuto conoscere ed apprezzare la sua professionalità. Molto si è scritto e si è letto, in questi ultimi mesi, sulle vicende che hanno travolto il nostro Presidente del Consiglio. Spesso, sapendomi italiano, amici e colleghi stranieri mi chiedono di spiegare loro la situazione in cui si trova il nostro Paese. Ahimè non mi occupo di gossip, e non so dire loro molto.

La sua intervista a Karima El Mahroug ha finalmente fatto luce su molti aspetti finora incompresi. La ringrazio dunque per il suo contributo alla verità. Ora comprendo meglio l’incresciosa situazione in cui il nostro Presidente Berlusconi è stato coinvolto, ed ho gli strumenti per rappresentare questi eventi al di fuori dell’Italia. Non ho mai dubitato dell’onestà e dell’intelligenza del nostro Primo Ministro. Seppure da italiano emigrato all’estero, ho sempre sostenuto l’azione del governo. Ed ancora una volta la liberalità dell’onorevole Berlusconi è evidenziata dalle sue azioni.

Pensi, caro Signorini, che proprio qualche giorno fa la televisione svedese ha riportato un’altra notizia, riguardante il nostro Primo Ministro. Secondo il resoconto dell’inviato in Italia, l’onorevole Berlusconi, per spiegare alcune transazioni su cui la magistratura sta indebitamente indagando, avrebbe dichiarato di essere una persona generosa: «Se uno non ha una macchina, io la regalo. Di solito, regalo Mini Cooper.» – Non le so dire con quale ironia il giornalista svedese ha commentato questa affermazione. E lo stesso sarcasmo ho trovato nel modo in cui la notizia è stata riportata qui in Giappone! Purtroppo le notizie di certa stampa italiana hanno creato questa falsa immagine del nostro Presidente del Consiglio, all’estero!

Signorini intervista Ruby

E dunque, per aiutare il Presidente, e sconfessare la mala ironia ed il facile sarcasmo con cui egli è visto fuori dall’Italia, ho pensato di fare questa proposta all’onorevole Berlusconi: io, vede, non ho una macchina. Se il Presidente regalasse una Mini Cooper ad un giovane italiano emigrato all’estero, la notizia sarebbe su tutti i giornali! E la vera natura liberale dell’onorevole Berlusconi sarebbe acclarata! La prego, se può, trasmetta questa mia offerta al Presidente. Ma mi raccomando, la Mini, la vorrei blu.

Cordiali saluti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: