devozioni (una lettera a Bondi)

Caro Ministro Bondi,

mi rivolgo a Lei con fiducia. ci avvicinano una comune sensibilità ed un percorso politico condiviso. Le scrivo da un paese, la Svezia, povero di beni storico-culturali, ma ricco di prospettive. e le prospettive, gli ampli respiri, gli orizzonti son ciò che oggi sento venir meno nella nostra amata Italia. come Lei, caro onorevole Bondi, ho condiviso in gioventù ideali ed idee che avrebbero condotto alla rovina il nostro Paese, qualora gli uomini che propagandavano codesti ideali avessero assunto il potere politico. diffidai, lo ammetto, della scesa in campo del nostro Presidente. oggi, quanto Lei, ne apprezzo le doti e le qualità umane.

il devoto Ministro Sandro Bondi

ed è per questo che mi rivolgo alla Sua preziosissima intercessione, affinché Lei, stimato Ministro, possa presentare la mia situazione di uomo di scienza al Presidente del Consiglio. se l’Onorevole Berlusconi vedesse quanto nevica, oggi, qui in Svezia, e sapesse che un suo connazionale, un suo elettore, per recarsi all’università ove svolge le sua ricerche in fisica nucleare, ecco, deve prender non uno, ma bensì due autobus, non avendo una macchina, son certo, per la fiducia che ripongo in Lui, che non esiterebbe ad offrimi una Mini Cooper in omaggio.

Caro Ministro, Lei come me è uomo di fine ironia. Eppure saprà cogliere una necessità nelle mie parole. Che la Mini, La prego, sia di colore blu.

Cordiali saluti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: